DOTT.SSA VALERIA GUERRA Psicologa Pedagogista Psicoterapeuta

Il Training Autogeno è un metodo pratico di psicoterapia elaborato dal neurologo berlinese J. H. SHULTZ che, dopo dodici anni di ricerca, nel 1932 espose questa tecnica di autodistensione psichica e somatica volta a ristabilire equilibri funzionali alterati, a decondizionare situazioni patologiche e a trasferire dinamismi positivi negli strati più profondi della personalità.

Servendosi di tecniche autoipnotiche, si apprende gradualmente una serie di esercizi volti a modificare il tono muscolare, la funzionalità vascolare, l’attività cardiaca e polmonare fino all’equilibrio neurovegetativo e lo stato di coscienza

Lo scopo è quello di raggiungere una condizione di passività assoluta, priva di atti volitivi, realizzata nell’indifferente contemplazione di quanto spontaneamente accade nel proprio organismo e nella propria mente.

Segue poi un’ulteriore fase, non più orientata solo sul soma, ma sulla psiche. Con gli esercizi del ciclo superiore è possibile favorire la produzione di un ricco materiale di provenienza inconscia e affrontare, attraverso la realizzazione di esperienze simboliche e “domande all’inconscio”, problemi esistenziali connessi alla qualità della propria costituzione psichica e al proprio modo di relazionarsi al mondo.

“Training”, significa allenamento e “Autogeno” significa che si genera da sé.  Praticare il Training Autogeno, ci mette nella condizione psicologica di cambiare atteggiamenti mentali radicati, di abbandonare abitudini consolidate, di usare in modo diverso il pensiero, l’attenzione e la concentrazione. 


Facebook Page

Facebook
Instagram